Books/Miscellanea

Premio Strega – The Strega Challenge

THE

Finalmente mi sono decisa. Ogni anno, dopo la proclamazione del vincitore di quello che probabilmente è il premio letterario più famoso d’Italia, mi pento di non essere riuscita a leggere tutti i libri finalisti del Premio Strega prima della proclamazione del vincitore. Sempre, ma non quest’anno.

Per chi non lo sapesse, il Premio Strega è giunto alla settantesima edizione ed è promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Liquore Strega con il patrocinio di Roma Capitale e il sostegno di Unindustria – Unione degli Industriali e delle Imprese Roma Frosinone Latina Rieti Viterbo.

La sfida con me stessa è quindi lanciata: leggere tutti i libri finalisti del Premio Strega, recensirli uno alla volta e proclamare il mio personale vincitore. La sfida è riuscire a fare tutto ciò in tempo per la serata di premiazione, che si svolgerà l’8 luglio presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Lo ammetto: mi piace vincere facile, Uno dei 12 finalisti, “Dalle rovine” di Luciano Funetta (Tunuè), l’ho già letto e recensito qui. E nel frattempo ho letto anche “La femmina nuda” di Elena Stancanelli (La Nave di Teseo), a cui seguirà a breve la recensione. Oggi stesso, inoltre, ho comprato e già quasi finito, grazie alla sua scorrevolezza, “Le streghe di Lenzavacche” di Simona Lo Iacono (e/o). Non sono ancora a metà dell’intera opera ma credo di essere comunque già a un buon punto, visto che siamo ancora a maggio.

Quindi direi di poter vincere questa sfida con me stessa, nonostante le mille e più pagine de “La scuola cattolica” di Edoardo Albinati (Rizzoli) che mi aspettano, nonostante il lavoro che assorbe le mie giornate, nonostante la dipendenza dalle serie tv e nonostante le serate di sano svago che a volte mi concedo.

Riuscirà la sottoscritta a superare THE STREGA CHALLENGE? Stay tuned per scoprirlo.

N.B. THE STREGA CHALLENGE è rivolto anche ai lettori del blog! Se anche voi volete cimentarvi con questa sfida fatemi sapere. Farsi forza a vicenda è sempre utile.

PREMIO STREGA – I 12 FINALISTI

L’uomo del futuro (Mondadori) di Eraldo Affinati, presentato da Giorgio Ficara e Igiaba Scego.

La scuola cattolica (Rizzoli) di Edoardo Albinati, presentato da Raffaele La Capria e Sandro Veronesi.

Dove troverete un altro padre come il mio (Ponte alle Grazie) di Rossana Campo, presentato da Valeria Parrella e Antonio Riccardi.

Dalle rovine (Tunué) di Luciano Funetta, presentato da Lorenzo Pavolini e Luca Ricci.

Le streghe di Lenzavacche (e/o) di Simona Lo Iacono, presentato da Paolo Di Stefano e Romana Petri.

La reliquia di Costantinopoli (Neri Pozza) di Paolo Malaguti, presentato da Marcello Fois e Alberto Galla.

Il cinghiale che uccise Liberty Valance (minimum fax) di Giordano Meacci, presentato da Giuseppe Antonelli e Diego De Silva.

L’addio (Giunti) di Antonio Moresco, presentato da Daria Bignardi e Tiziano Scarpa.

Conforme alla gloria (Voland) di Demetrio Paolin, presentato da Maria Rosa Cutrufelli e Elisabetta Mondello.

La figlia sbagliata (Frassinelli) di Raffaella Romagnolo, presentato da Fabio Geda e Giuseppe Patota.

Se avessero (Garzanti) di Vittorio Sermonti, presentato da Franco Marcoaldi e Serena Vitale.

La femmina nuda (La nave di Teseo) di Elena Stancanelli, presentato da Francesco Piccolo e Silvia Ronchey.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...